sabato 14 novembre 2015

Non basta


E succede che a volte fusa, zampette e musetti non bastino a risollevare un animo triste.
Accade che il grigiore imprigioni il cuore e impedisca di pensare lucidamente. Perché se il venerdì sera è il giorno per staccare la spina, sverstire gli abiti da lavoro, tuffarsi tra gli amici, gettare via le ansie, godersi l'ultimo film in uscita, andare allo stadio con i propri figli e godere di quel senso di libertà che solo il fine settimana sa regalare, ecco che la realtà piomba sul capo come un'ascia affilata e taglia via i sorrisi. Un momento per riflettere, un momento per capire, un momento per fare qualcosa. Il dramma è sentirsi impotenti in tutti questi "momenti". Perché non basta una vita intera per aggiustare quel che ormai è accaduto. Non basta una persona, non basta il pensiero e la volontà. Non basta un cuore, la bontà, la voglia. Non basta una nazione. E la speranza dove s'è nascosta?

23 commenti:

  1. Mi unisco al tuo shock e al tuo sfogo, alla tua richiesta di risposte che non ci sono, alla tua ricerca di speranza che sembra smarrirsi di fronte al nostro essere completamente inermi a questo tipo di minacce e, purtroppo, alle azioni concrete che spezzano vite, sconvolgono gli animi, gettano per l'ennesima volta nella storia dell'uomo, le ombre più buie create dalla nostra stessa umanità. Non basta davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non posso che concordare. Come si fa a "costruire" se le basi sono così marce?

      Elimina
  2. Già. Maledettamente già.
    Non ci si salva da certe cose. Da certe realtà. L'unica cosa che possiamo fare è... rincorrere i colori, le cosebelle e le persone speciali più che possiamo, sempre, sempre di più. E se sono venuta a cercarti, oggi, ora... non è un caso. E' proprio per questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava . Amare fino all'ultimo respiro chi ci è caro , vicino, contro the dark side of human soul .

      Elimina
    2. Un abbraccio cara Franci. A te, forte forte.

      Eli che dire, teniamoci strette.

      Elimina
  3. non ci sono parole per questo mondo assurdo, violento,devastante...non ho parole per descrivere quello che provo : siamo impotenti e vittime di un "sistema" più grande di noi. condivido le tue parole ,i tuoi pensieri...un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Sono sconcertata quanto te ma non bisogna mai smettere di sperare..
    Ti abbraccio <3

    RispondiElimina
  5. Amica mia, i tuoi pensieri sono i miei, dal primo all'ultimo, ma già lo sai...io spero, nonostante la paura spero...il sapere che ci sono tante persone buone, sensibili e piene d'amore come me e come te, continua a farmi sperare.❤️🎈

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...meno male che allora un po' di speranza ancora c'è! ❤️

      Elimina
  6. Già.. a volte non basta nulla a risollevare un animo triste. E quanta tristezza ancora ho nel cuore... Però anche per me la speranza non muore mai.. credo nella bellezza, nella gentilezza e nei cuori buoni.. e ci crederò sempre <3 Un abbraccio grande tesoro, buona serata :**

    RispondiElimina
  7. Profondamente scossa.
    Un abbraccio cara.

    RispondiElimina
  8. Uno dei commenti più delicati che ho trovato in questi tristi giorni...e ce n'è molto bisogno dopo tutta la rabbia e l'odio che sentiamo serpeggiare. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Letizia cara! Mi prendo il tuo abbraccio e lo ricambio con affetto!

      Elimina
  9. Ciao tesorino <3 un abbraccio e buon inizio settimana :) :**

    RispondiElimina
  10. Ho passato dei giorni fatti di immenso senso di tristezza e dolore e anche profonde riflessioni su quello che è stato ma anche sul futuro che ci aspetta, perchè purtroppo su quello che è stato non si può più far nulla, ma su quello che sarà il mondo deve far qualcosa per non permettere che tutto questo avvenga ancora. (Il senso di imptenza è grande come hai detto tu, e ho paura anche per la grande cattiveria che c'è nell'umanità, ma sperare che le cose migliorino e sperare che piova amore è sempre l'arma migliore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia è esattamente così! Se davvero l'unica "arma" che ci lasciano è la speranza, beh, allora poveri loro, perché noi quella non la perderemo!
      Ti abbraccio forte così! ❤️

      Elimina

Chiunque tu sia, grazie per avermi dedicato il tuo tempo...