venerdì 25 settembre 2015

Curiosity killed... le chat!

...che poi alla fine, lei mica voleva andarci? Insomma non si aspettava di restare invischiata in quella assurda storia senza capo né coda!
No, no. Lei voleva solo andar lì, fare ciò che doveva, condividere convivialmente, spizzicare un po', convenire su taluni passi di quel libro, annuire quando necessario ed infine congedarsi con le guance rosse ed un soddisfatto sorriso radioso sulle labbra.
E invece adesso era circondata da un numero indefinito di donne (alcune messe meglio, altre peggio) che la fissavano con tanto d'occhi dall'alto dei loro discinti vestitini improvvisati con foglie e fiori, rametti e conchiglie - conchiglie? Ma scherziamo?!?.
LaRobi aveva sbagliato strada.
Quella dannatissima strada.

...due ore prima...

<<Ok, ok sì è vero fa freschino! Se vuoi ti presto una giacca o un cappotto!>> sopraggiunge Roberta subito dopo l'incontro al Cafè.
<<Smettila! Sto benissimo!>> le sorride LaRobi <<Stai tranquilla, faccio due passi... conosco la strada!>> quindi le due si salutano abbracciandosi.
LaRobi le volta le spalle ed esce dalla stanza, toccando appena la porta di vetro per aprirla. Si allontana di due passi e si gira: con un ultimo cenno della mano sorride alla sua amica, mentre delicatamente e come una piuma la lastra di vetro si chiude nascondendo magicamente alla vista l'interno.
Eppure avrei giurato che quel vetro fosse trasparente pensa tra sé la donna. Quindi fa spallucce e si dirige verso la vetrata che porta al viale che costeggia la casa e che l'avrebbe portata alla sua bici. Nonostante il buio, dall'interno riesce a notare il fitto scrosciare della pioggia. Sente un brivido percorrerle la schiena e si abbraccia al pullover che ha indosso. E' con un'occhiata di traverso che fa dietro font e si ritrova le luci calde e accoglienti del lungo corridoio di fronte a sé illuminate fiocamente, ma estremamente invitanti.
Per questa volta sceglierò la via più comoda! riflette lei e decide di avventurarsi in linea retta all'interno della villa, cercando l'uscita senza necessariamente bagnarsi da capo a piedi.
<<Basterà camminare sempre dritto in questa direzione ed uscirò senza problemi!>> sussurra tra sé qualche minuto dopo, un po' per convincersi, un po' per farsi compagnia. Il corridoio è molto lungo ed accoglie altre porte. Le luci provengono da terra, come ad illuminare il passo, altre da un controsoffitto nascoste. Poi finalmente smettendo di indugiare, raggiunge la porta in fondo e la apre senza troppi complimenti.
Niente. Un buco nell'acqua.
La stanza in cui ora si trova è la gemella di quella che ha lasciato poco prima: rotonda e che ospita tre porte per lato, tutte di diverse fattezze. Imprecando tra sé LaRobi decide di proseguire lungo l'ennesimo corridoio che le si para davanti sperando finalmente di raggiungere il grande atrio di ingresso che dà sul parcheggio. Ancora pochi passi e sente nell'aria il profumo di erba fresca e fango. Immaginando di essere in prossimità dell'uscita sorride e si prepara ad affrontare il temporale nel breve tratto che la separa dalla sua auto.
Varca la sua ultima soglia e poi il buio.

...due ore dopo...

<<... e così tu saresti LaRobi!>> esclama con noncuranza Mary, la quale sembra dare voce alla curiosità di tutte le altre.
<<Io... ehm... sì, come ti ho detto prima... e non ricordo come ho fatto a raggiungere questo luogo>> esclama un po' titubante l'ospite <<quindi non so nemmeno come fare per venirne fuori!>> si affretta ad aggiungere.
<<Hai dormito per più di un'ora>> commenta Vanessa.
<<Ti abbiamo trovata priva di sensi al limitare della nostra grotta, accanto allo specchio d'acqua>> continua Elena <<... sì, quello della sorgente intendo!>> continua come a spiegarsi meglio.
Quindi le donne prendono a discutere sugli strani accadimenti delle ultime ore.
Approfittando del loro momento di distrazione LaRobi si guarda intorno muovendo qualche passo e rendendosi conto che l'ambiente è a metà tra il selvaggio e il vissuto, tra il naturale e l'umanizzato. E' umido e questo lo sente nelle ossa, ma è anche accogliente, in certo qual modo.
Le donne che lo riempiono sembrano essere forti e determinate, ma anche stanche. Qualcuna azzarda una domanda, altre restano nei propri cantucci per non perdere il calore accumulato. La sensazione globale è che tutte si facessero coraggio l'un l'altra. Portando avanti i suoi pensieri e domandandosi da quanto tempo fossero lì ed in modo ancor più sconfortante come avrebbe fatto lei a tornare indietro, non fa caso a dove sta poggiandosi. I pantaloni d'un tratto bagnati sul retro le segnalano che si è accorta troppo tardi di quanto fosse bagnato il bordo della pietra sul quale aveva poco elegantemente accasciato il proprio peso. E' lo specchio d'acqua di cui parlavano le donne poco prima. Sentendo un moto d'ansia salirle allo stomaco decide di darsi una calmata immergendo le mani nel liquido gelido e portandosele al viso per cercar di far chiarezza.
Ancora un po' più a fondo, sento la frescura pensa con i polsi nella sorgente ...la circolazione sì, fa bene alla circolazione... devo pensare.... devo pensare... ora immersa fino agli avambracci con in testa le riflessioni più grandi di secondo in secondo LaRobi perde l'equilibrio e cade nella vasca.

Tossendo come a volersi liberare i polmoni dall'eccesso d'acqua, si ritrova fradicia sull'asfalto gelato. Senza troppa fatica si rimette in piedi e barcolla verso la sua bici.
<<...che cavolo di sogno assurdo...>> dice sotto voce, poco prima di spingere sui pedali e tornare a casa.

La curiosità uccise il gatto... - si dice - ma la soddisfazione lo riportò indietro.

29 commenti:

  1. ..spero che questa vicenda non si concluda mai..così potrò continuare a leggerla ^_^
    chi sarà la prossima "vittima"??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Vittima"! Ahahahaha hai detto proprio bene, Consu!
      Non si sa, non si sa! ;)
      Il Cafè continua comunque quindi, chissà cosa partorirà 'sta mente malata! XD

      Elimina
  2. fantastico! impossibile pensare ad una fine...mi associo al commento di Consuelo: voglio continuare a leggere questa storia. Ma non solo!!! sono convinta che davvero potrei trovarmi "persa" in questo modo...non mi ha stupita questa strana situazione...ma non riesco a capire se è grave questa cosa oppure no!!! segue faccina con occhi sbarrati ;-) un abbraccio cosmico!! a pernotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Robi io ammetto che provo ad immaginarmi ogni episodio cercando di "cucirlo" sulla persona che sarà la protagonista... per la Consu è stata una specie di mission impossible perché lei ha questo potere marcato del multitasking (:D)...
      Su di te ho voluto scrivere qualcosa di fantastico, una sorta di mondo parallelo che potesse mettere "pepe" alla storia. E tu mi hai dato la giusta ispirazione per farlo, spero di esser riuscita a spiegarmi meglio nel salottino "di là"! ;)

      Elimina
    2. come ti ho detto hai colto appieno l'essenza :-)!!! il mio fiore per eccellenza dei fiori di Bach (ebbene si ho "studiato" anche queste cose...) è "Clematis"...è il fiore di chi vive un po' tra le nuvole ...è la mia ancora di salvezza : se non facessi così non potrei reggere questa vita così banale, noiosa e.....
      ancora grazie cara Ro

      Elimina
  3. a pernotto : a presto!
    il maledetto correttore del Mac....(sempre più convinta di essermi davvero persa, più di una volta, come ho letto qui sopra.....)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e io non ti ho detto grazie per la pazienza, anche se non ti vedo affatto persa... ma anzi esattamente dove devi essere con la mente! ;)
      Un baciotto a te! :*

      Elimina
  4. Fantastica sei tu.. che mente.. che mano!!!!! troppo divertente.. :-******

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudietta non sarai stata troppo gentile? ;)
      <3<3<3

      Elimina
  5. Era giusto che a sedersi sulle sedie antiche o sulle poltrone del cafè ci arrivasse anche lei, prima o poi... la Robi! Lei che ama il verdino, il colore degli occhi tuoi e miei... lei che fa le fusa e parla la nostra lingua... lei che sa apprezzare le cose belle che ci piacciono e che si è divertita molto, ne sono certa, a essere al centro della tua fantasia e del tuo mondo... io mi trovo bene nel tuo mondo, Ro, perchè mi dà serenità e mi fa ridere... quindi non solo sei una gatta che trasmette dolcezza e voglia di coccole, ma fa anche ridere! Posso averti in casa con me, Ulisse e Tarallino, anche solo per un po'? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. confermo che mi sono divertita tantissimo , tanto che vorrei ritornare al cafè littèraire...magari tutte insieme :-)

      Elimina
    2. Franci ti assicuro che non c'è nulla a cui aspiri di più che lasciarvi un sorriso! Significa che qualcosa di buono riesco a lasciarlo anch'io! Questo incotro è stato davvero divertente... e inaspettatamente commovente, alla fine! Leggere le reciproche "dediche" è stato umanamente appagante. E non posso che ringraziare la mia omonima per lo spirito che ci ha messo! :)

      Robi cara... non dire "gatto", ma "gatte al cafè" sì, eccome! Non dubitare, arriverà anche quest'invito per voi! ;)

      Elimina
  6. Tesoro! Rieccomi qui! Ma quanto mi sei mancata? Quanto mi è mancato questo angolino che, come dice Francesca, regala tanta serenità e sorrisi? <3 Tutto bene, sono stata un po' assente ma adesso spero di essere costante ;) Tu come stai? Mi piace questo Cafè! Un abbraccio forte forte :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale sono felicissima di rileggerti e sapere che va tutto bene! Vieni qui fatti coccoloare un po' che non ti vedevo da troppo! Io sto benone... la vita procede e le bauffole mi danno il loro bel daffare, ma io non mi do mai per vinta! :)
      Ti mando una marea di baci, più quelli arretrati! :D

      Elimina
    2. Ecco sono venuta per avere un po' di coccoline e fare due grattini alle tesorine <3 Grazie tesoro, mille baci anche a te e un abbraccio stretto! <3

      Elimina
  7. Stupore meraviglia per questo blog!!!! E.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onoratissima di questo commento! :)
      Ma prego... accomodati! ^^

      Elimina
  8. grazie mi acciambello!!!! viene anche la mia gattontolona, occhei??

    RispondiElimina
  9. Tu mi regali sempre, sempre, sempre un sorriso: un sorriso sincero, fresco, genuino.. di quelli che fanno bene alla salute e che il medico dovrebbe sempre prescirvere in ricetta prima di ogni altra medicina!
    Sei la mia gattona preferita e non vedo l'ora di farti conoscere Ludovica e di far vedere a lei come il mondo, felino e umano, possa essere bello, ricco e intimamamente legato a doppio filo.
    Ti mando un abbraccio forte e gigantesco!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e parli di me?????? Ed io come faccio a non commuovermi a queste parole!!! Oh, mamma mia mi prendo l'abbraccio caldo fi mamma e lo ricambio con un forte abbraccio cumulativo di zia felina... la piccola Ludovica è davvero una bimba fortunata! :')
      Tanti bacini a voi! :*:*:*

      Elimina
  10. Ciao tesoro,un bacino e l'augurio di una splendida settimana :) <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale cucciolina, ma quando dolce sei? :D

      Elimina
  11. Ma guarda te io la Robi non la conoscevo proprio! grazie alla tua crescente curiosità Ro e alla tua voglia di condivisione, ecco che scopro un angoletto nuovo, in cui mi sono sentita subito a casa! Ho letto prima il post nel suo blog e la sua dedica per te e mi son detta "Se la Ro si è seduta a questo tavolo allora mi avvicinerò anche io" e ho fatto bene!!! brava!! e tu cara hai sempre un sacco di fantasia, ma dove la trovi??? :) un caro abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Silvia , sono felice ti sia trovata bene dalle mie parti!!! un abbraccio.A presto!!!

      Elimina
    2. Silvia non posso che essere felice di diventare mezzo attraverso il quale due o più animi delicati possano incontrarsi! In fondo la rete è un po' magica ache per questo! Io ci metto la stanza... se voi la presenza, io aggiungo la felicità! :DDD
      Un abbraccio di cuore a te! :*

      Elimina
  12. Quanto mi piacciono queste riunioni, sempre un piacere passare a trovarti!!
    Un abbraccio a te e tante coccole alle tenere micione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lory! <3<3<3
      Un abbraccione anche a te! :****

      Elimina

Chiunque tu sia, grazie per avermi dedicato il tuo tempo...